Salta al contenuto principale
Contenuto

Se sei un cittadino non UE residente all’estero che necessita del visto d'ingresso,  questo è quello che devi fare prima di inviare la domanda di immatricolazione:

  • Verifica la disponibilità dei posti per il corso di tuo interesse nella pagina Quote e riassegnazioni. Se il corso non prevede posti per richiedenti visto, non puoi iscriverti
     
  • Registrati su ApplyNow e segui la procedura guidata allegando i documenti richiesti entro le scadenze previste
     
  • Preiscriviti su Universitaly
    Accedi o registrati al portale, se non l’hai ancora fatto, e completa la procedura caricando i documenti richiesti entro le scadenze previste
     
  • Attendi l’esito della valutazione da parte di UniTS, che risponderà attraverso Universitaly. Attraverso Universitaly riceverai anche eventuali richieste di integrazione della documentazione.
     
  • Segui le istruzioni per l'invio della domanda di immatricolazione
    NB: Gli Studenti Internazionali devono rispettare le scadenze per l'immatricolazione, compreso il pagamento della tassa di iscrizione. In caso di esito negativo su Universitaly, potrai chiedere il rimborso della tassa di iscrizione.
    In base al corso scelto, potrebbe essere necessaria la verifica della preparazione linguistica

Importante

Devi inviare la domanda su ApplyNow e la domanda di immatricolazione, compreso il pagamento della prima rata dei contributi, entro le scadenze.

La conferma della tua ammissione a UniTS non garantisce la tua idoneità a ricevere il visto d'ingresso in Italia. Le rappresentanze diplomatiche italiane all'estero valuteranno la tua richiesta di visto d'ingresso in totale autonomia.

La strategia di internazionalizzazione dell’Università di Trieste prevede l’individuazione di aree geografiche in cui l’Ateneo vanta un interesse scientifico, didattico o strategico. In questo contesto, sono stati individuati alcuni Paesi Target, in cui riteniamo opportuno concentrare maggiormente le attività di internazionalizzazione, in ambito scientifico, didattico e di cooperazione. I paesi target sono: Albania, Regno Unito, Serbia, Svizzera, Israele, Etiopia, Kenya, Ruanda, Vietnam, Brasile, Colombia, Ecuador e Perù. In fase di valutazione, daremo la precedenza ai candidati provenienti da questi paesi.

Ultimo aggiornamento
Ultimo aggiornamento: