Salta al contenuto principale
Contenuto

La maggior parte dei posti di dottorato sono offerte con borsa di studio. La borsa di dottorato è pari a € 16.243,00 al lordo degli oneri previdenziali a carico del dottorando. L'importo della borsa di studio può essere aumentato del 50% per eventuali periodi di ricerca all'estero per soggiorni di almeno 60 giorni continuativi.  

Il pagamento delle borse di studio viene corrisposto in rate mensili posticipate, di norma con valuta il 25 del mese.

La borsa non viene erogata in caso di sospensione o di esclusione dal corso. 

È possibile interrompere l'erogazione della borsa per la durata di altra borsa di studio previo parere favorevole del Collegio dei docenti.

Il dottorando deve comunicare immediatamente eventuali interruzioni della frequenza, rinunce alla borsa, richieste di sospensioni o riammissioni alla frequenza all'Ufficio Dottorati, pena il recupero da parte dell’Amministrazione delle rate indebitamente erogate.

Le borse di studio sono assegnate previa valutazione comparativa del merito e secondo l'ordine definito nella relativa graduatoria. A parità di merito prevale la valutazione della situazione economica indicata nell'ISEE.

La borsa non può essere assegnata a candidati che abbiano usufruito in precedenza, anche per un solo anno, di altra borsa di dottorato e non può essere cumulata con borse di studio a qualsiasi titolo conferite tranne che con quelle concesse da istituzioni nazionali o straniere utili ad integrare, con soggiorni all’estero, l’attività di ricerca del dottorando. 

In alternativa alla borsa di studio ordinaria è possibile usufruire di borse di studio concesse in base a finanziamenti e assegnazioni dell'Unione Europea o di organismi internazionali.

Trattamento previdenziale della borsa di studio

  • La borsa di studio di Dottorato di Ricerca è soggetta a ritenuta previdenziale;
  • il dottorando beneficiario di borsa di studio, entro 60 giorni dall’inizio effettivo dei corsi, deve aprire una posizione presso la sede INPS di Trieste. La domanda si inserisce online. Per informazioni specifiche sulla copertura previdenziale si invita comunque a contattare direttamente la competente sede dell’INPS;
  • per ogni modifica in corso d’anno (inizio o sospensioni di attività che comunque prevedano un’iscrizione ad una gestione pensionistica) contattare subito l’Ufficio Dottorati di ricerca;
  • per tutti i fatti modificativi relativi alle posizioni previdenziali, i borsisti dovranno contattare personalmente l’INPS in quanto l’Ateneo provvederà unicamente a comunicare all’Istituto i nominativi dei borsisti e a versare il contributo previdenziale, sulla base delle loro dichiarazioni personali, ed eventuali variazioni dell’aliquota applicata che interverranno durante l’anno.

Borse di studio co-finanziate dal Fondo Sociale Europeo

La Regione Friuli Venezia Giulia, attraverso le risorse del Fondo Sociale Europeo PO PLUS 2021/2027, contribuisce allo sviluppo dell’alta formazione finanziando, tra i vari interventi, borse di dottorato di ricerca.

I progetti finanziati con le borse FSE+ contribuiscono:

  • al miglioramento del livello delle competenze e di riqualificazione flessibili per tutti, tenendo conto delle competenze imprenditoriali e digitali, anticipando il cambiamento e le nuove competenze richieste sulla base delle esigenze del mercato del lavoro, facilitando il riorientamento professionale e promuovendo la mobilità professionale; 
  • a sviluppare e rafforzare l’integrazione con il sistema produttivo regionale e/o gli organismi di ricerca, attraverso meccanismi di raccordo e collaborazione con le imprese e gli enti di ricerca regionali o grazie alla potenzialità di trasferimento tecnologico dei processi, dei prodotti, delle applicazioni o, comunque, dei risultati della ricerca.

I beneficiari di borsa di studio finanziata dal FSE+ sono soggetti a obblighi e doveri particolari, contenuti negli avvisi di riferimento. 

Ultimo aggiornamento
Ultimo aggiornamento: 16-02-2024